3 consigli di marketing per il settore extra alberghiero

marketing nel settore extra alberghiero

Il settore extra alberghiero come del resto il settore turistico in generale ha subito moltissimo l’impatto della pandemia.

Nell’ultimo anno infatti una delle cose più naturali e facili come organizzare una vacanza è diventato difficilissimo.

Per adattarsi alle nuove regole vigenti e per contenere la pandemia, le nostre abitudini di viaggio sono cambiate.

Il cambiamento si sa porta sempre alla necessità di adattamento, perciò oggi siamo qui a parlare di 3 modi per rilanciare il marketing nel settore extra alberghiero.

Scegli la giusta terminologia

La scrittura è alla base della comunicazione: nell’online la scrittura poi è anche un’arma a doppio taglio perché difficile da modificare. Per questo è fondamentale scegliere le parole giuste per le proprie comunicazioni di marketing nel settore extra alberghiero.

Per adattarsi alla situazione che viviamo è bene utilizzare parole come “sicurezza”, “controlli”, “garanzia”, “sanificazione”: può sembrare banale, ma in verità sono tutte parole che comunicano affidabilità e che esprimono chiarezza per quello che riguarda il contenimento del virus.

Adatta le tue offerte al periodo

Anche questo consiglio potrà sembrare banale, eppure non tutti nel settore extra alberghiero si sono convertiti alle policy di cancellazione gratuita, rimborso o a promuovere offerte con la promessa di un voucher nel caso di chiusure improvvise.

Le politiche di “non rimborsabile” o di “pagamento anticipato” sono inevitabilmente un errore da evitare.

Adottare un approccio digital first

Il settore dell’extra alberghiero deve convertirsi maggiormente al digitale.

E non parliamo solo di avere un sito web: negli anni che viviamo essere presenti online è molto più complesso.

Ad esempio se siamo presenti online con un nostro website, è bene che questo segua un approccio mobile first.

L’utente medio infatti utilizza lo smartphone per navigare il web e perciò è fondamentale poter prenotare e avere maggiori info senza utilizzare per forza un computer.

Un altro suggerimento e creare un’app personalizzata: questo aiuta la vendita diretta e si riconnette al discorso del mobile first.

 

Si avevamo detto 3 consigli ma ve ne lasciamo anche un quarto: per chi vive il settore extra alberghiero è fondamentale essere aggiornati sui trend di viaggio. Ad esempio fare della ricerca su quello che gli utenti si aspettano dalla ripresa del turismo, essere aggiornati su nuove tecnologie che supportino la lotta al virus come le chiavi digitali, esplorare come gli utenti scelgono di prenotare e quanto agire con offerte in last minute sia importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *